Comunicazione Interculturale

Il corso si propone di fornire gli strumenti adeguati all’acquisizione dell’abilità di comunicazione interculturale con il contesto indiano.
La distanza culturale ci pone di fronte all’esigenza di far crescere la consapevolezza della diversità e la conoscenza delle specificità dei diversi set fisici e culturali. L’India, con la sua storia millenaria e la vastità del territorio, è una realtà complessa, che richiede un modello di analisi semplice e replicabile (modello Balboni) unitamente a competenze maturate durante l’esperienza diretta. In aula, inizia un percorso di presa di coscienza del “problema” e delle peculiarità del Paese, in una serie di incontri che alternano momenti di approfondimento teorico, confronto e aneddoti tratti dagli anni di vita e lavoro nel contesto indiano.

Programma:

Introduzione teorica:

- Cosa significa comunicare, cos’è la comunicazione interculturale, come possiamo leggere una cultura.

Approfondimento:  

- Introduzione al contesto indiano;

- Specificità della cultura indiana: valori, linguaggi verbali, linguaggi non verbali, eventi comunicativi;

- Mosse up e mosse down;

- Osservazione attiva durante lo stage, esercitazioni e confronto online sulla piattaforma del Master.

DOCENTE:Margherita Betto 

Margherita Betto

Margherita Betto, laureata nel 2006 in Lingue e Civiltà Orientali, lingua hindi, presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia, inizia a frequentare l’India con assiduità dal 2008, dedicandosi all’insegnamento della lingua e della cultura italiana e approfondendo il tema della distanza culturale. Nel 2009 termina il Master ITALS in didattica della lingua e della cultura italiana a stranieri con una tesi sul rapporto docente studente nel Subcontinente indiano. Contemporaneamente, inizia a collaborare con C.R.I. Language and Training, realtà che si occupa di mediazione ed interpretariato, corsi di lingua e viaggi di approfondimento culturale in India. Dal 2013 è docente e coordinatrice didattica del Master Igami.